Pubblicazioni
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1014
Lunedì, 16 Marzo 2015 12:04

Voluntary Disclosure: ultima finestra

È da poco iniziata la corsa alla voluntary disclosure per l'emersione dei capitali fiscalmente occulti.
Tale procedura, introdotta con la L. 15 dicembre 2014, n. 186 è volta a sanare omissioni ed irregolarità commesse fino al 30 settembre 2014, ed è rivolta a persone fisiche, enti non commerciali, società semplici ed associazioni equiparate, fiscalmente residenti nel territorio dello Stato che hanno violato gli obblighi in materia di monitoraggio fiscale, ovvero agli «estero residenti fittizi», ai cittadini «trasferiti» in Paesi black list, ai soggetti «esterovestiti», ai trust e ai trust «esterovestiti», ai contribuenti che detengono attività all'estero senza esserne formalmente intestatari, avendo fatto ricorso a soggetti interposti o a intestazioni fiduciarie estere.
L'accesso alla procedura è consentito per tutti i periodi d'imposta per i quali non sono decaduti i termini per l'accertamento o per la contestazione delle violazioni in materia di monitoraggio fiscale.
La procedura consiste in tre fasi: una prima fase preparatoria di consulenza con i professionisti, una seconda fase per la presentazione della domanda all'Agenzia delle Entrate ed infine un'ultima fase decisoria in cui l'Agenzia delle Entrate valuterà la sussistenza dei presupposti ed effettuerà i calcoli.
Si tratta dell'ultima finestra che permetterà agli interessati di far rientrare i capitali in modo amichevole, "arrendendosi" spontaneamente, prima del temuto scambio automatico di informazioni per contrastare l'evasione fiscale internazionale che inizierà nel 2016.
Lo Studio offre la propria assistenza anche su questa tematica, attraverso un team di avvocati (internazionalista e penalista) ed esperti commercialisti.

Per contatti rivolgersi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Arbitrato societario: impugnazione del lodo per “errores in iudicando”

Commento a Cass. civ. Sez. Unite, Sent. 09-05-2016, n. 9285     La pronuncia in commento ha posto fine ad un contrasto in seno alla…

Strumenti finanziari ed obblighi informativi

La recente crisi finanziaria ha posto sempre più in luce un dato oltremodo allarmante: la pressoché totale assenza di cultura finanziaria del risparmiatore medio italiano.…

L'azione di responsabilità nelle società di capitali: profili comparatistici, l'esonero, le rinunce, i patti di manleva

L'azione di responsabilità nelle società di capitali è un tema quanto mai attuale, stante la profonda crisi economica non ancora conclusasi ed i tracolli sempre…

Aree di Interesse

Diritto Internazionale degli Affari

Grazie alla sua esperienza multidisciplinare, lo Studio è in grado di offrire consulenza in tutti gli aspetti del diritto internazionale...

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedInRSS FeedPinterest